Ponti non muri, il Blog

Archive for the ‘Nuovi muri’ Category

 

Dimostranti palestinesi hanno organizzato ieri una protesta non-violenta a Gaza centrale per manifestare il proprio dissenso nei confronti della costruzione del Muro di separazione tra Gaza e Israele.

Il corteo è stata organizzato dal Comitato popolare contro il Muro israeliano. La folla si è radunata a Gaza City e ha marciato verso la zona cuscinetto ai confini con Israele, sventolando bandiere e striscioni che chiedevano la fine degli attacchi israeliani ai contadini palestinesi dell’area.

Le truppe israeliane aprono frequentemente il fuoco contro i palestinesi vicini alla frontiera. Secondo la loro versione, la presenza della zona cuscinetto e del Muro è motivata da esigenze di sicurezza.

La protesta di ieri non è stata la prima della settimana, ma ha seguito un’altra dimostrazione organizzata martedì e svoltasi al passaggio di Erez (Striscia di Gaza meridionale), durante la quale i palestinesi – insieme ad alcuni sostenitori internazionali – si sono opposti proprio al mantenimento della zona cuscinetto. Il corteo era partito da Beit Hanun.

Fonte:
http://www.nuovasocieta.it/esteri/4869-manifestazioni-contro-il-muro-intorno-a-gaza.html

di Francesco Spano

Che poesia o che racconto sgorgherà in questo tempo di frottole che come perline rimbalzano assordando le verità.

Il tempo del deserto, e del fiume, il tempo del confine.

Ho mangiato mille tacos, ho buttato giù cento burritos in un anno di mariachi, e di allegria triste alle sei di mattina. Qua sono morte cento e più donne, dimenticate come le facce dei passanti in un marciapiede, crocifisse su sfondo rosa sui pali dell’elettricità, che la notte fa scintillare di poesia il deserto dell’impero e del terzo mondo.

Eccitato ho fatto l’amore in Calle de Los Olmos, tra i gemiti della mia dea, le sirene, gli spari, gli elicotteri, i poliziotti corrotti, gli occhi neri dietro il muro, e i piedi pronti al cammino pericoloso, alla sabbia, ai polleros,
alla morte. L’Italia è un paese di vecchi.

Leggi il seguito di questo post »